Eterea

Nata per celebrare i Maestri della Compassione, per dare una forma al celeste, tra l’immacolato e la forza della creazione…

messa alla luce ,nella mia mente da una visione che mi ha raggiunto la notte, che mi ha folgorato con la sua delicatezza, mista ad una forza ordinata, scandita , ogni elemento era gia visibile dentro di me

Al centro, una apofillite , che sembra spumeggiare , come se qualcosa la spingesse al di fuori e li incontra i suoi raggi di luna …

rotonda , a tratti ruvida al tatto , ma scorrevole alla vista con le sue raggiera di seleniti che propagano la sua luce, la fanno scorrere più veloce ..

l’ apofillite è una pietra dalle proprieta’ gentili , una delle sue tante proprietà è la purezza, motivo per cui è stata scelta per questa opera, con la selenite e i quarzi , nasceva un bouquet vibrazionale che coglieva in pieno l’essenza del suo messaggio :

L’armonia invisibile che è in tutte le cose.

Eterea è stato un viaggio interiore ,che mi ha portato a contemplare le grandi virtù che aleggiano nell’essere Umano , un’ispirazione che mi faceva volare nelle mie giornate , fino a portarla a compimento …

La sento come una parte di me , una parte di qualcosa che ha preso corpo e forma per poi darsi luce da sola…

I Love The Universe

L’unione dei Cieli

OPERA :L’UNIONE DEI CIELI

Questa opera è stata fatta molti anni fa , una delle prime , che mi ha sconvolto il cuore,ha cambiato il mio modo di vedere le cose, le combinazioni tra colore e pietre, mi ha aperto e liberato dai miei schemi di pensiero verso quello che avrei fatto nella vita .

Sono sempre stata attratta nel mettere le cose insieme e piu’che mai la voglia di scoprire nuove forme espressive era importante , si avvicinava il 21 12 2012 , avevo qualche piccolo evento da fare , i primi , quelli che mi emozionavano e mentre non chiudevo occhio ,creavo nel laboratorio..

mani nel colore

Ho iniziato con la stesura del colore e delle idee che si posizionavano in testa, questo scenario con geroglifici , numeri e combinazioni, lo sfondo di verde irridescente e i simboli che si mostravano al buio.

Sono stati anni di studio di geometria sacra, di materiali, composizioni con il colore e le loro vibrazioni …

il titolo dell’opera è l’unione dei cieli,dentro è racchiusa la mia idea di universo, di start gate , ampia di dimensione quasi 180 di altezza, al centro vi è un agata di fuoco, attorniata da piccoli cristalli jalini che danzano per tutto il perimetro del cerchio,la sua tridimensionalità è accentuata da una piramide che esce al di fuori e ne delimita il centro …

Ogni volta che mi soffermo a guardarla, anche a distanza di anni, mi manda in meditazione, mi porta a sentire l’inconosciuto e quel mistero che fa parte della vita , che è un sigillo per le coscienze non pronte a varcare la soglia …

Tra indi, sanscrito e numeri, quando si spengono le luci per me, vive lo stupore e contemplazione , uno dei miei viaggi interiori più iniziatici e che mi ha cambiato la percezione di come voglio scoprirmi con l’arte e la creazione .

I Love The Universe